Padre ALDO MARCHESINI
Medico e Missionario Dehoniano a Quelimane (Mozambico)
Sito Ufficiale
Giovedí  23-11-2017   ore  23:16    Buona Notte   IP 54.80.146.251
(Auguri a Padre Aldo per i suoi 43 anni di attività in Mozambico!)

Torna alle notizie 2017

03-2012
Visita del Dr.Boriani(Febbraio-Marzo 2012)

Carissimi,
Da molto tempo non vedo più il telegiornale italiano. Spero però che l’ondata di neve e freddo sia passata.

Anche da noi il solleone ha smesso di dare le sua poderose zampate ed ora è un caldo forte, ma molto normale, per noi che ci siamo abituati.

È stato qui il dott. Boriani per circa dieci giorni. È stato molto bello rivivere insieme qualche tempo, rinfrescando la nostra antica amicizia cominciata nel 1998, per causa della seconda vertebra cervicale.

Quest’anno si è offerto di fare un servizio di immagini di alto valore didattico e spettacolare: filmare alcuni interventi di grande valore per me e per le persone a cui insegno chirurgia.

È venuto con una macchina fotografica Canon di alte prestazioni, con lo schermo snodabile ed una risoluzione eccezionale. Metteva la macchina sopra la pancia aperta, in verticale e vedeva nello schermo girato verso di lui. Ha avuto l’idea di fare tanti piccole unità di filmati, in modo da poterle poi combinare, scegliendo le cose più importanti e meglio filmate. Ha ripreso questi interventi: una riparazione di fistola vescico-uterina-vaginale, operata per via transaddominale e transvescicale, una fistola vescico vaginale classica, operata per via vaginale, di 4 cm, co gli ureteri che si aprivano nel margine della fistola. Il giorno dopo ha ripreso la collocazione di fissatori esterni per immobilizzare una frattura esposta della tibia (fatta dal collega ortopedico cubano).

Abbiamo poi avuto la fortuna di avere in programma due grandi operazioni: una Mainz Pouch, cioè taglio degli ureteri e loro reimpiantazione in una tasca ricavata unendo due anse del colon sigmoide. Si fa per dare la continenza dell’urina a quelle pazienti che hanno una distruzione della vescica che non è riparabile. Lo sfintere anale riesce a trattenere bene l’urina deviata. La seconda grande operazione è stata un’elefantiasi dello scroto.

Avevamo poi una reintroduzione nella vescica di un uretere che aveva fistolizzato direttamente nella vagina. Ma il caso è stato complicatissimo: la paziente aveva due cisti ovariche che occupavano la pelvi. Dopo la sua asportazione ci siamo accinti a isolare l’uretere, ma questo era fuso con la parete della pelvi e molto dilatato. Alla fine abbiamo lesionato la parete ed è cominciata ad uscire urina e pus. L’uretere è apparso non utilizzabile. Ho chiamato in aiuto un collega cubano per fare insieme l’asportazione del rene. È venuto e mi portato fuori dalla situazione con molta abilità.

Avevamo un’ultima operazione da filmare: una isterectomia per via vaginale in una paziente anziana con prolasso totale dell’utero, ma Stefano ha dovuto anticipare la partenza per complicazioni del lavoro al Rizzoli. Una grande operazione urgente da fare il martedì. In più gli hanno telefonato che la sua mamma novantenne stava male (è figlio unico) e così è riuscito a trovare un volo giovedì per arrivare in Italia ieri, sabato.

Per ogni intervento ha fatto un film ininterrotto delle fasi salienti, più una presentazione in power point in cui al posto delle diapositive ci sono dei piccoli filmati, preceduti da una didascalia. Insomma un grande lavoro che lo ha occupato per molte ore al giorno e di notte. Gliene sono rimasto estremamente grato.

Domenica scorsa abbiamo fatto una scampagnata per andare a vedere il ponte sullo Zambesi e visitare il nuovo ospedale di Caia, sulla sua riva destra. Mi interessava perché lo avevamo scelto per sessioni di campagne di fistole. L’ospedale è finito, ma le attrezzature le stanno montando ora. Abbiamo conosciuta la giovane chirurga italiana del Cuamm Alessandra, trasferita dall’Angola dove è stata 4 anni. È piena di vita e di determinazione e ha detto che si metterà in lista per imparare a operare le fistole.

La prossima settimana vedremo come sarà lo sdoganamento dei pacchi (N.B. sono state introdotte nuove norme ed è stato burocraticizzato tutto l’iter) e poi cercheremo di fare il meglio per poter ricevere le cose inviate senza intoppi.

Vi auguro una buona Quaresima e un buon mese di Marzo, quello che da voi fa fiorire la primavera!


Aldo
Torna al menu
Utenti online